Tutte le curiosità sulla sposa e il matrimonio | Merinda Spose Atelier Vetralla - Abiti da Sposa Viterbo Collezioni 2024/2025 Cerimonia Damigella Accessori Vestiti
X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.
Icona Whatsapp

Novità

Tutte le curiosità sulla sposa e il matrimonio

Dubbi sulle nozze? Sveliamo tutti i segreti

Dubbi sulle nozze? Sveliamo tutti i segreti

Tutti ti parlano della scelta dell’abito, della selezione dei dettagli e dell’attenzione ai particolari, ma chi ti dice quando si lancia il bouquet, con quali tecniche evitare di rovinare il vestito con il riso, come si riesce ad andare al bagno senza sporcare la bellissima gonna da principessa dell’abito da sposa e in quale momento si possono finalmente togliere le scarpe con il tacco?

Per risolvere ogni tua domanda bizzarra ma pratica, abbiamo preparato una serie di consigli e curiosità per farti vivere con praticità e comodità il giorno delle nozze, che non può e non deve di certo essere rovinato da scomodità e macchie di sporco!

Quando si lancia il bouquet

Il lancio del bouquet della sposa è uno dei momenti più affascinanti delle nozze in quanto segna l’inizio della vita matrimoniale dei novelli sposi ed è un segno di buon auspicio per tutte le invitate single, che provano ad acciuffarlo dopo il momento del lancio.

Iniziamo con il dire che le origini esatte del lancio del bouquet non sono del tutto chiare, ma si pensa che la tradizione abbia avuto inizio in Francia, durante il Medioevo. In quel periodo, infatti, si credeva che le spose fossero portatrici di fortuna, tanto che gli ospiti cercavano di strappare un pezzo del vestito della sposa come amuleto. Per proteggere la sposa da questo assalto, si iniziò a lanciare il bouquet come diversivo, permettendo alla neo moglie di fuggire indisturbata.

Il bouquet della sposa ha certamente un forte significato simbolico: esso rappresenta la felicità, la prosperità e la fertilità. Tradizionalmente, il bouquet era composto da erbe aromatiche e fiori, come il timo e il prezzemolo, che si credeva avessero il potere di allontanare il malocchio e portare fortuna. Nel corso del tempo, poi, i fiori freschi sono diventati il componente principale del bouquet, aggiungendo un tocco di bellezza e fragranza al mazzolino.

Ora possiamo risolvere il tuo dubbio: quando si lancia il bouquet?

Il lancio del bouquet solitamente avviene durante la festa di nozze, poco prima del taglio della torta. La sposa si posiziona in un punto centrale della sala, o nel mezzo di un bel giardino, e le donne nubili partecipanti al matrimonio aspettano alle sue spalle. Con la musica che accompagna l'atmosfera, la sposa lancia il bouquet, che sarà afferrato dalla più fortunata, prossima ad avere la possibilità di sposarsi.

Curiosità lancio del bouquet

Ecco 4 curiosità su questo momento così magico:

  • Il bouquet viene scelto dalla sposa seguendo lo stile delle nozze, dell’abito e dell’evento, realizzato per lo più con fiori di stagione, ma deve essere regalato dal futuro marito e infine fatto recapitare dalla suocera la mattina stessa delle nozze.
  • La tradizione del lancio del bouquet proviene da lontano. Con il tempo questa usanza si è poi modificata, tanto che se in passato il lancio del mazzo di fiori avveniva appena terminata la cerimonia religiosa, al di fuori della chiesa, oggi tale gesto simbolico è legato al momento che precede il taglio della torta nuziale. Ciò che è certo è che tutte le single o le ragazze fidanzate invitate non vedono l’ora di vivere questo spezzone nuziale divertente, per ottenere tale oggetto del desiderio come simbolo di augurio per un imminente matrimonio. C’è anche da dire, inoltre, che con il tempo, a questo gesto tradizionale si è aggiunto il lancio della giarrettiera ai ragazzi nubili presenti alle nozze.
  • Se sei una sposa che non ama tale gesto simbolico, puoi scegliere di regalare il tuo bouquet a sorelle, cognate o amiche speciali ancora nubili. Tuttavia, tale selezione potrebbe creare malcontento, per cui, se vuoi essere certa di evitare dispiaceri il giorno del tuo matrimonio, opta per il lancio casuale e affida il tutto al destino.
  • Se invece sei una sposina altruista e ami condividere con tutte la tua gioia, puoi donare un fiore a ogni partecipante. In questo modo tutte le ragazze saranno contente e speranzose per il proprio sogno romantico.

Come evitare di sporcarsi con il lancio del riso

Quello del lancio del riso al di fuori della chiesa è un gesto tanto amato quanto odiato, in quanto spesso accade che, durante il divertente momento, l’abito della sposa si macchi o si rovini irreparabilmente.

Iniziamo però dalle origini.

Sai qual è il significato del lancio del riso nel giorno delle nozze?

Il gesto di tirare il riso simboleggia abbondanza e prosperità, ed è quindi fonte di buon auspicio per la coppia, e deriva dall’antica tradizione Romana che prevedeva il lancio del grano, segno di fertilità.

Anche se è un gesto ricorrente e comune, affinché avvenga secondo le regole è necessario chiedere al parroco il permesso di lanciarlo. Se viene consentito, è in primo luogo necessario trovare qualcuno che si occupi della pulizia a posteriori, ma è anche bene che tu sappia che l’amido e la polverella bianca potrebbero sporcare il tuo abito da sposa.

Per evitare spiacevoli arrabbiature, il segreto sta nel lavare ed essiccare il riso prima di utilizzarlo al di fuori della chiesa dove si è tenuta la cerimonia religiosa. Puoi decidere di occupartene tu o di affidare il compito a persone fidate che andranno a distribuirlo prima del lancio, oppure… acquista il riso antimacchia già trattato!

Considera che il suo prezzo è leggermente più alto, e che un kg di riso sarà sufficiente per circa 20 sacchettini. In qualsiasi caso, basta fare due conti veloci: meglio spendere un po’ di più per il riso o ritrovarsi a piangere con delle macchie sull’abito da sposa?

Cosa lanciare invece del riso agli sposi?

Sai che in questi ultimi anni il lancio del riso è stato sostituito o integrato con nuove tradizioni?

Ecco alcune idee alternative:

  • Per rendere più piacevole l’uscita dalla chiesa, alcuni invitati si accordano nel lanciare coriandoli colorati al posto dei chicchi;
  • I matrimoni più floreali e romantici possono prevedere il lancio dei petali di rosa, naturali o sintetici, questi secondi migliori per evitare la comparsa di macchie
  • Per le coppie più divertenti e gioiose si può pensare a delle bolle di sapone
  • La scelta migliore? Dei bei palloncini personalizzati con nomi, iniziali, date o dediche.

Come andare al bagno con l’abito da sposa?

Siamo finalmente arrivate al dubbio più ricorrente ma sempre meno esplicito degli altri.

Come fare pipì con un abito da sposa con gonna ampia, con uno strascico di due metri o con un fasciante abito da sposa a sirena?

La risposta è… conta sempre sull’aiuto della mamma, della testimone, delle damigelle o di amiche fidate, pronte ad accompagnarti alla toilette e a sorreggere i metri di stoffa affinché non si sporchino.

Sarà certamente un momento divertente e pieno di risate, da ricordare negli anni a venire.

In più…

Una novità lanciata sul mercato potrebbe allietare il momento del bagno per alcune sposine: l’invenzione si chiama Bridal Buddy, e consiste in una sottoveste acquistabile separatamente all’abito che va a racchiudere il vestito con un elastico, proteggendone ogni prezioso dettaglio.

Quando togliere il velo e le scarpe

Due elementi abbastanza fastidiosi per le spose nella fase del ricevimento nuziale sono il velo e le scarpe con il tacco alto.

Se anche tu hai questa preoccupazione, vogliamo tranquillizzarti.

Partiamo dal velo: quasi obbligatorio per la celebrazione in chiesa, può essere tolto poco prima dell’entrata nella location del ricevimento, dopo aver terminato il momento del servizio fotografico. Ricordati semplicemente che, una volta tolto, rimetterlo in modo perfetto sarà davvero difficile, per cui valuta bene quando liberarti di questo accessorio da sposa!

Per le scarpe, invece, sei molto più libera: porta con te delle ballerine, dei sandali o delle décolleté con tacco più basso rispetto a quelle che indosserai per la prima parte delle nozze. Potrai cambiarle in qualsiasi momento del ricevimento, magari stando più comoda per ballare e poi tornando sui tacchi a spillo nell’ora del taglio della torta.

Vieni nel nostro atelier per avere altri preziosi consigli da parte delle nostre esperte di matrimoni e scegli l'abito da sposa e gli accessori più adatti a te.




Pubblicato il 11/08/2023

Condividi su:


Realizzato da: InfoMyweb.com - Segnalato su: TusciaInVetrina.info